Event!que

Dal Blog

matrimonio etiope

Matrimoni combinati sono ben accolti in Etiopia, facendo parte della normale tradizione nuziale di questo paese. Nelle aree urbane, questa pratica sta diventando via via meno accettata. Le proposte di matrimonio avvengono in questo modo:i parenti anziani dello sposo va dai parenti anziani della sposa e chiede la sua mano

Gli anziani di entrambe le famiglie decidono dove avrà luogo la cerimonia. Il cibo è molto importante nelle cerimonie nuziali etiopi e entrambe le famiglie sono coinvolte nella preparazione di un elaborato banchetto, della birra e del vino. La Chiesa Ortodossa Etiope ha un rituale che prevede che entrambi gli sposi devono promettere di non divorziare mai. Questa pratica è diventata sempre più rara, da quando sono state introdotte le usanze occidentali. Nelle aree urbane, gli abiti da sposa occidentali e gli smoking vanno per la maggiore.Il nucleo familiare etiope contiene molte persone. Solitamente, dopo il matrimonio, gli sposi si trasferiscono con la famiglia. L’uomo più anziano è il patriarca ed è considerato come la guida della famiglia. Non tutti gli uomini sono uguali e il neo-marito non è quasi mai il patriarca della sua casa. Le donne hanno la responsabilità dei lavori domestici e dell’allevamento dei figli.La famiglia dello sposo tradizionalmente regala a quella della sposa una dote, che può comprendere qualsiasi cosa si abbia a disposizione, incluso bestiame, soldi o altri oggetti di valore. La cerimonia del caffè è un rituale tradizionale celebrato per le occasioni speciali. I chicchi verdi del caffè vengono tostati nel fuoco e poi macinati con pestello e mortaio. La polvere viene poi messa in un contenitore nero, chiamato “jebena”, dove viene aggiunta dell’acqua. Dopo la fermentazione, il caffè è servito con del “kolo” ovvero orzo integrale. Il “tej”, o vino al miele, può essere servito durante la cerimonia. Il “tej” viene aromatizzato con le foglie e i rametti di “gesho” (Rhamnus prinoides) e versato in un fiasco a forma di tubo.

Cerimonie Amhara

Nel popolo degli Amhara, le famiglie degli sposi devono combinare il matrimonio. Una cerimonia civile solidifica il contratto e un sacerdote può o meno essere presente. Un contratto orale o “matrimonio temporaneo” viene celebrato davanti a dei testimoni. La donna riceverà lo stipendio da casalinga durante il matrimonio. Anche se la moglie non può ereditare, i figli della coppia sì. Anche se il divorzio è permesso nella comunità degli Amhara, deve essere negoziato prima.

Cerimonie Oromo

Il popolo Oromo inizia a organizzare un matrimonio un mese prima del grande giorno. Il giorno delle nozze, parenti e invitati si riuniscono a casa degli sposi.

Lo sposo si veste per il matrimonio e riceve la benedizione dei suoi genitori. Egli, poi, prende la sposa dalla sua casa. Gli sposi si incontrano sull’uscio, al suono dei tamburi.


Lascia un commento

Stay up to date!